Home Page

PERCHE' QUESTO SITO

Sito Creato per Pubblica Utilità con lo scopo di rendere utile a tutti conoscenze Distintive o reputate Taciute: Ci sono persone che esprimono in tutte le forme i loro veri sentimenti, altre quelli falsi. La società, con i mezzi che mette a disposizione, con frequenza, recepisce questi ultimi. Il risultato è una società da migliorare. Questo sito, a carattere informativo, è rivolto a chiunque condivide l’analisi. Ogni collaborazione costruttiva trova Qui il giusto spazio.

 

Approfondimento del giorno

16 settembre 2016

 MOVIMENTO 5 STELLE E IL SINDACO RAGGI

Commento agli articoli di Virginia Raggi e Beppe Grillo: Facciamo chiarezza, di Virginia Raggi e Virginia non si tocca.

ARTICOLI:

http://www.beppegrillo.it/2016/09/facciamo_chiarezza_di_virginia_raggi.html

Facciamo chiarezza. Voglio spiegare con semplicità cosa è accaduto o, meglio, cosa sta accadendo. Stiamo aspettando di leggere il fascicolo della procura che riguarda l’assessore all’Ambiente Paola Muraro. Le ho imposto, per senso di responsabilità nei confronti dei cittadini – che vengono prima di tutti - , di lavorare per mantenere pulita Roma.
In merito alla sua posizione non c’è un fatto, un riferimento temporale o un luogo o una circostanza specifica per capire di che si tratta. Non c’è altra informazione. Lo ripeto: vogliamo leggere le carte. Ci auguriamo e chiediamo che arrivino quanto prima.
E siate certi che nel caso ravvisassimo profili di illiceità, agiremmo di conseguenza. Sconti non ne abbiamo mai fatti a nessuno e continueremo a non farli.
Lo dico chiaro a tutti: saranno i pm a decidere se c’è una ipotesi di reato o si va verso una richiesta di archiviazione. Non i partiti o qualche giornale. Intanto, l’assessore deve continuare ad impegnarsi per ripulire la città. E si metta fine alle polemiche.
Non è passato giorno senza che ci sia un attacco, un’accusa. Io ho le spalle larghe e non ho paura. Voglio migliorare Roma. Sono stati giorni e notti di lavoro senza sosta. Mi sto dedicando anima e corpo alla città. Siamo dei cittadini chiamati a ricostruire dopo 30 anni di cancrena di un sistema politico corrotto.
Inoltre, ho deciso di prendere dei provvedimenti per la riorganizzazione della macchina amministrativa.
Ma ora Roma ha bisogno di altri e più urgenti interventi. Io e la mia giunta siamo stati chiamati a lavorare per questo. Diamo fastidio a qualcuno ma nessuno ci fermerà.

P.S.: L’attuale vice capo di gabinetto Raffaele Marra sarà ricollocato in altra posizione

http://www.beppegrillo.it/2016/09/virginia_non_si_tocca.html

Virginia Raggi è il sindaco di Roma votata da 770.564 cittadini per realizzare il programma del MoVimento 5 Stelle e ha tutta la mia fiducia.
Tutto il MoVimento 5 Stelle la sostiene affinchè vada avanti e porti a compimento il programma per cui è stata votata dai romani. Punto.
Il MoVimento porta avanti e sostiene delle idee, non delle opinioni.
La battaglia per rimettere il volere dei romani al centro delle scelte dell'amministrazione cittadina è durissima, gli interessi che andiamo a toccare sono enormi ma continueremo a farlo, consci dei rischi che corriamo, nel nome del bene comune. Per vincerla ci vorranno anni e l'impegno e la solidarietà di tutti i portavoce, gli iscritti, gli attivisti, i simpatizzanti e di tutti i cittadini di buona volontà. Uniti, con Virginia sindaco e i nostri principi come guida, faremo di Roma la più bella capitale del mondo. E' un sogno, che come gli altri che ci hanno portato fino a qui, si realizzerà. Uniti, umili e al servizio dei cittadini.

COMMENTO:

Mi permetto di intervenire in questa discussione perché, seppur gratuito, ritengo importante fare alcune considerazioni di quanto traspare all'esterno. In una campagna mediatica architettata a dovere da forze politiche e di comunicazione si comprende che lo scopo è incrinare le convinzioni e le certezze verso una movimento politico, pulito, serio e che ha come scopo il riappropriarsi, da parte del cittadino, della cosa pubblica ormai da circa 30 anni in mano ai poteri economici. Nel contempo, da osservatore esterno traspare però a chi è meno (o più?) attento che in questo momento, di potere, forse non c’è all’interno del movimento quella giusta coesione tra le figure di spessore che abbiamo invece conosciuto valide, attente e trasparenti. Senza alcuna presunzione mi permetto di consigliare, soprattutto a chi è al vertice, di organizzare un’adeguata ordinaria riunione di chiarimento organizzativo adeguatamente pubblicizzata e a porte chiuse (per delicatezza e riservatezza dei pensieri di ognuno), non nei termini della vecchia partitocrazia, ma nel diritto di chiarire, comprendere e risolvere dubbi e certezze che portano sensazioni di spaccatura all’interno del movimento. Alla fine della stessa un’adeguata conferenza stampa dei membri partecipanti a chiarimento di tutto. Sarei molto dispiaciuto se il perseverare della situazione portasse ad un autolesionismo del movimento. P.S. intervenite più spesso nei programmi televisivi, chi vi guarda o certo del vostro operare o sospettoso ma speranzoso, si vuole rendere conto che state lavorando e bene!!!

***

15 febbraio 2015

Il Festival di San Remo 2015 è stato  uno spettacolo scadente presentato da un buon conduttore spigliato e intelligente che è riuscito a coinvolgere oltre 10 milioni di spettatori a serata. Questo pubblico rappresenta in prevalenza (percentuale del 50% circa) la classe basso-media italiana che poco si interessa ai problemi nazionali favorendo il prosperare di una classe amministrativa di basso livello (che distrae questo potenziale pubblico da giudizi importanti) e ha portato e porta l’Italia verso un declino progressivo.

L’analisi dello share quotidiano del pubblico suddetto è sempre lo stesso. Se provate infatti a sommare ogni giorno gli spettatori dei peggiori programmi RAI (1)/MEDIASET (canale 5) e cioè quelli come: Affari Tuoi/Paperissima Sprint; fiction stappalacrime varie/L’isola dei Famosi; Gare musicali di ragazzi e giovani per ricerca talenti/Amici e simili, e altri vi accorgerete che la somma è sempre la stessa, sia con il Festival sia con la suddetta programmazione. Cioè 50% di share complessivo (somma delle ore 21 circa di Rai 1 E Canale 5).

Un’ultima considerazione va fatta sulla canzone vincente del Festival. Essa è formata da un testo scadentissimo ma cantata da 3 ragazzi che hanno una voce abbastanza gradevole e quindi la rendono migliore di quanto è. Ma chi ha votato, in particolare il pubblico di cui si parlava prima, non ha tenuto conto (ma semplicemente perché non se ne rende conto, come detto in precedenza) che il Festival di San Remo è il Festival della Canzone Italiana e non il Festival dei Cantanti Italiani. A buon intenditor null’altro da dire…

donchisciot15    

 

 

 

La vostra opinione conta!

Qui pubblicherò i sondaggi per tastare il polso a voi lettori sui grandi misteri del nostro tempo.

  • Foto in esclusiva
  • Filmati ultime news
  • In nostro podcast
  • l'opinione del direttore
  • L'uomo di strada dice...